Analisi delle norme modificate dal Consiglio Federale del 20.05

Condividi
Reading Time: 2 minutes

Il Consiglio Federale della FIGC del 20.05 ha decreto la fine della corrente stagione per i campionati della LND ed ha modificato una serie di norme sul calciomercato, sulla giustizia sportiva e sull’iscrizione ai prossimi campionati.

Procediamo con ordine all’analisi dei CU emanati:

(1) Nel CU 203/A si modificano i termini riguardanti:

  • Accordi preliminari (ai sensi dell’art. 105 c. 1 e 2 NOIF) tra società appartenenti allo stesso campionato e/o girone è possibile depositarli dal 1/06 al 31/08
  • Tesseramento dei giovani di serie (primo tesseramento o lista di svincolo) è possibile depositarlo fino al 31/07

(2) Nel CU 201/A si modificano i termini riguardanti:

  • Art. 142 CGS (norme transitorie) legata all’art. 53 CGS (Comunicazioni), riguardante la comunicazione degli atti dei procedimenti sportivi tramite PEC. Presupposto, quindi, è l’obbligo di dotarsi di una PEC per società ed atleti. Di fatto l’obbligo viene traslato al 30/06 per i professionisti e 31/07/2021 per i dilettanti.

(3) Nel CU 200/A viene modificato l’art. 52 c. 5 CGS in tema di computo dei termini:

  • Si aggiunge un nuovo comma (5) all’art. 52 CGS disponendo che: “nel periodo feriale non opera la sospensione dei termini”

Fermo restando la modifica dell’art. 47 NOIF che slitta il termine della stagione, in virtù delle indicazioni dell’UEFA.

Ha fatto molto discutere la decisione del Consiglio Federale in merito alla modifica delle norme riguardanti le future iscrizioni ai campionati. Sulla questione non è presente il Comunicato Ufficiale ma bisogna rifarsi al comunicato stampa.

Il Consiglio Federale ha deliberato la modifica dei seguenti criteri economici-finanziari per la prossima stagione:

  • le società professionistiche dovranno saldare i debiti scaduti fino al 31/5, tenendo conto degli accordi e degli eventuali contenziosi.
  • le procedure d’iscrizione avranno inizio a fine Agosto
  • Per ciò che concerne le fideiussioni da depositare: 800.000 euro per la serie B, 350.000 euro per la C oppure definizione di un fondo complessivo equipollente.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *